Pitti Bimbo registra un aumento dei compratori esteri

Pitti Bimbo, la principale manifestazione mondiale per la moda infantile, chiude l’84° edizione con un bilancio positivo. Al già noto aumento dei marchi presenti all’interno della Fortezza da Basso di Firenze è seguito un aumento dei compratori esteri: +14% dalla Germania, +12% dal Regno Unito, +10% dalla Russia, + 7% da Nord Europa e Cina, +5% dalla Turchia. In aumento anche i compratori dal medio oriente, mentre hanno registrato un leggero calo i compratori italiani. In tutto sono stati 6.700 i compratori provenienti da oltre 60 paesi, con oltre 10.000 visitatori complessivi. Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, ha dichiarato: “I numeri e i feedback di questo Pitti Bimbo confermano il suo ruolo di riferimento, sia per i big brand del settore che per il lancio in anteprima di nuove collezioni for kids, che sono state davvero tante a questa edizione. Il salone ribadisce nel contempo il suo essere straordinario incubatore di tendenze, che ancora una volta investe su ricerca e trasversalità“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.